I Cristalli gialli )+(

Chakra: 3° - Manipura

Segni zodiacali: Gemelli, Leone, Vergine

Elemento: aria/fuoco

Colore: Dorato

Pianeta: Mercurio


Quarzo Citrino - La pietra della prosperità

 

Questa pietra è anche conosciuta come "Topazio del Brasile".

Da millenni il Citrino è stato anche considerato il 'figlio dell'Ametista'.

Chiamata "La grande Madre", l'Ametista rappresenta colei dal cui ventre sacro nascono i Maestri dell'umanità e il Citrino è considerato l'archetipo del suo Avatar.

Per il suo colore dorato lo si associa alla nobiltà spirituale dei Messia.

Nel nostro secolo è stato scoperto che il Citrino è proprio l'Ametista esposta a temperature elevate, all'interno della terra.

Il Citrino è una riserva inesauribile di energia solare.

Gli antichi credevano che questa pietra fosse la materializzazione del sole, per questo le attribuivano grandi poteri.

Il Citrino ha la capacità di risvegliare il nostro Sole interiore, lavora sul nostro Plesso Solare fino a trasformare la nostra anima.

 

"È una delle principali pietre ad uso personale, poiché non serve tanto spiritualmente quanto materialmente".

 

Risvegliando in noi il centro di energia solare, questo fuoco creato agisce come una calamita, attraendo verso chi lo porta il meglio sul piano materiale e il più nobile sul piano spirituale.

Durante il Medio Evo si era certi che il Citrino attraesse ricchezze materiali.

Se ad un livello superiore attraeva 'oro spirituale', ad un livello inferiore attraeva 'oro materiale'.

Il Citrino come un magnetizzatore attrae buona fortuna negli affari e nel lavoro.

Questa è la pietra sacra alla quale dobbiamo ricorrere quando attraversiamo problemi economici, poiché fa sì che appaiano soluzioni dove meno ce le aspettiamo.

 

"Rafforza la nostra aura con energia solare e crea un forte campo protettivo a chi la porta".

 

Il Citrino aumenta l'autostima, l'amor proprio, la fiducia in se stessi.

Chiarisce il pensiero, fornisce una maggiore capacità di espressione, stimola l'attività, il sistema nervoso con positività, tranquillizzando e migliorando la nostra capacità di attenzione.

 

"Il Citrino che solitamente si trova comunemente in commercio in realtà è un Quarzo Ametista che sottoposto ad alte temperature, (..non solo subite naturalmente dal ventre della Terra ma anche purtroppo indotte industrialmente..), assume la colorazione "giallo intenso" che siamo soliti vedere..ma il VERO Quarzo Citrino (..perlopiù proveniente dalla Russia..) ha una tonalità molto differente!!"

 

Pirite - La pietra del fuoco

 

Questo minerale è un Disolfuro di Ferro.

E' dotato di una colorazione giallo-ottone, dalla forte lucentezza metallica che, ai più inesperti, può addirittura sembrare oro.

Il suo nome deriva dal greco "Pyrites", pietra di fuoco, a causa della sua capacità di produrre scintille se strofinata.

E' un potente ricostituente psico-fisico.

La sua energia favorisce l'ossigenazione del sangue, previene l'anemia e, più in generale, protegge la circolazione sanguigna.

Agisce efficacemente anche sul cervello promuovendo la salute mentale e aiutando lo sviluppo delle capacità psichiche e dell'intelligenza.

 

"La Pirite dona inoltre stabilità caratteriale e permette di apparire agli occhi degli altri sempre luminosi, forti e preziosi".

 

Topazio Oro (Giallo) - La pietra del Sole

 

Il Topazio Giallo emana forti correnti energetiche che stimolano il sistema nervoso donando vitalità e buonumore.

E' particolarmente utile a chi ha subito un tracollo psico-fisico e non riesce a trovare la forza per tornare a vivere.

 

"La sua azione si può percepire in maniera otttimale attraverso il Terzo Chakra e la colonna vertebrale"

 

La presenza costante di qesta gemma cancella le zone d'ombra dentro di noi dissolvendo i pensieri negativi che l'opprimono.

Terapeuticamente il Topazio Giallo è dotato di notevoli proprietà.

Il suo calore fortifica l'organismo creando una vera barriera contro le malattie da raffreddamento.

Dona inoltre vigore, allevia i dolori reumatici e favorisce una buona digestione grazie all'azione stimolante che esercita sul fegato.

 

La Danza della Curandera )+(


Scrivi commento

Commenti: 0