Il potere del Respiro )+(

Il primo nemico che dovremmo debellare è la NOIA, ovvero la banalizzazione di tutto ciò che esiste e che noi diamo per scontato.
Per esempio diamo per scontato che stiamo respirando e non ci pensiamo, è un dato insignificante perchè noi lo rendiamo tale.
L'uomo ha costruito e inventato tante cose, ma non è ancora riuscito a dare alla materia vita e respiro.
Il nostro respiro è invece la fonte primaria di energia in quantità illimitata, lo strumento primario a nostra disposizione per cambiare il nostro voltaggio energetico; e quando cambiamo il nostro voltaggio energetico tutta la nostra vita comincia a trasformarsi.
Oggi sappiamo che la realtà non è sempre uguale, immutabile, ma che dipende dalla posizione, movimento, qualità di colui che osserva.
Per me che sto ferma a guardare, il treno e chi ci sta sopra passa sfrecciando a 150 all'ora, mentre per chi ci sta seduto dentro sono io a muovermi all'indietro, mentre lui è fermo, tutt'al più ciondola al movimento dei binari.
Se è vero che la realtà cambia a seconda della posizione di chi la osserva, ci si deve rendere conto che il nostro stato di coscienza è l'elemento fondamentale per osservare ed interagire con le persone e le cose che ci circondano.
Se noi respiriamo profondamente, correttamente e CONSAPEVOLMENTE, qualcosa avviene che ci fa percepire noi stessi e la realtà attorno a noi diversamente.
Nella via sciamanica, TUTTO CIO' CHE VIENE PORTATO ALLA LUCE DELLA CONSAPEVOLEZZA SI ESPANDE, mentre ciò che banalizziamo o non vediamo si contrae fino a sparire.
La capacità di percepire l'universo in modo sempre più sofisticato e complessodipende anche dalla qualità del nostro respiro e dal livello energetico conseguente.

Esercizio di respirazione:

Seduti con la schiena ben dritta, concentratevi sul punto al centro della fronte (6° Chakra) dirigendo lì gli occhi chiusi.
Dopo alcuni secondi aprite bene le narici, inspirate profondamente attraverso il naso e sentite: l'aria stà potentemente entrando in voi, e insieme all'aria vengono energia e luce, un tipo di luce ed energia che voi non vedete ma che c'è.
Questa luce vi diventerà visibile espandendo il potere del vostro respiro.

Sedersi ad ascoltare il proprio respiro è una delle pratiche più importanti nella preparazione alla via sciamanica e fa parte delle arti del NON-FARE che tratterò in seguito.
Dovete accettare ed essere ben consapevoli che, al di là di ascoltare il vostro respiro, NON STATE FACENDO ASSOLUTAMENTE NULLA.
Tutto ciò vi permetterà di far uscire la vostra mente dall'ossessione del FARE, O DEL FARE UN'AZIONE PER OTTENERE UN COMPENSO.

Tratto da: Iniziazione allo Sciamanesimo di Maurizio Dina

La Danza della Curandera )+(


Scrivi commento

Commenti: 0